Storia e natura. Un connubio che ad Atri è di fronte ai vostri occhi continuamente.

Percorrete il corso principale da piazza Duomo fino a Palazzo Acquaviva. Continuate a camminare alla volta della chiesa di San Nicola; costeggiatela sulla destra e dirigetevi verso il belvedere. Di colpo si aprirà di fronte ai vostri occhi un panorama unico. Uno splendido spettacolo in cui il mare e gli Appennini si guardano. A sinistra il Gran Sasso, con quel profilo quasi umano. Dall’altra l’Adriatico, con la vallata del Vomano che si distende fino a Roseto. È lo stesso spettacolo che i nostri avi hanno ammirato per secoli. Lo stesso panorama che si parava di fronte alle sentinelle atriane e a quelle degli eserciti che hanno soggiornato su queste colline.

Percorretelo tutto questo belvedere. Incamminatevi verso Porta San Domenico e poi procedete radenti al teatro Romano. Fermatevi un attimo ad ammirare quello che resta dell’antico splendore atriano e poi riprendete questa passeggiata nella storia, verso quelli che noi chiamiamo I CAPPUCCINI. Erano i giardini del convento, trasformatosi nei secoli nella “Villa” degli atriani. Immergetevi nel suo verde. Scrutate gli angoli che la natura si è divertita a costruire. Gli alberi pregiati che previdenti frati portarono da posti lontani e che ora fanno da scena al vociare dei bambini, al richiamo delle mamme e alle infinite chiacchierate di amici nottambuli.

Gustate la sua frescura estiva oppure la melanconica passeggiata autunnale, con il giallo delle foglie che vi avvolge completamente. Arrivate in fondo e di fronte a voi si parerà un nuovo spettacolo. Uno di quelli che difficilmente potete dimenticare. Vi sembrerà di sporgervi dalla prua di una immensa nave e sotto di voi ancora il mare. Magari venite in una notte d’estate, quando le luci lontane delle lampare si confondono con le stelle. Oppure, se preferite momenti più rarefatti, venite quassù quando una soffice nebbia lambisce questo colle come il candido velo avvolge la sposa.

L'antica porta medioevale di Atri
L’antica porta medioevale di Atri
Uno scorcio della campagna nei dintorni di Atri
Uno scorcio della campagna nei dintorni di Atri
SONY DSC
.

 

Racconti precedenti:  [parte 1.]  [parte 2.]  [parte 3.]

https://i2.wp.com/www.viaggiatore.com/wp-content/uploads/2015/02/lemigliori2013276.jpg?fit=700%2C357https://i2.wp.com/www.viaggiatore.com/wp-content/uploads/2015/02/lemigliori2013276.jpg?resize=150%2C80Carl BartleboomCittà da visitareAbruzzo,Atri,Europa,Italia,naturaStoria e natura. Un connubio che ad Atri è di fronte ai vostri occhi continuamente. Percorrete il corso principale da piazza Duomo fino a Palazzo Acquaviva. Continuate a camminare alla volta della chiesa di San Nicola; costeggiatela sulla destra e dirigetevi verso il belvedere. Di colpo si aprirà di fronte...comunità di viaggiatori