Un maggio piovoso come dalle nostre parti ormai accade spesso.

Un pancione di sei mesi.

Due bambini di 4 e 5 anni in preda a precoci gelosie.

In fuga coi bambini in Cornovaglia con un volo low cost

Un solo desiderio: combinare questi tre elementi a prima vista inconciliabili e riuscire a organizzare un’ultima fuga in quattro.

Per dimenticare, anche solo per un istante, i timori irrazionali che ogni gestante già mamma in cuor suo prova: avremo fatto la scelta giusta? Riuscirò a dedicare a ciascuno il tempo che merita? Vorrò bene alla nuova arrivata come agli altri due?

E soprattutto per dimostrare a se stessi che viaggiare in famiglia è possibile anche quando la fatica sembra avere il sopravvento.

Perché so già che non ci fermeremo, nemmeno quando saremo in cinque.

Cerchiamo una meta non troppo lontana ma allo stesso tempo più al Nord possibile. Una meta tranquilla che però sappia regalarci grandi emozioni. Una meta che ci faccia sognare insomma.

E la scelta cade sulla Cornovaglia.

Castelli, leggende, re Artù, distese sabbiose, maree e un volo low cost che atterra nelle vicinanze.

Castello in Cornovaglia
Castello in Cornovaglia
In Cornovaglia Maggio 2012
In Cornovaglia Maggio 2012
Scogliere e mare in  Cornovaglia
Scogliere e mare in Cornovaglia

L’arrivo in aereo a Bristol

Arriviamo a Bristol e partiamo subito alla volta della destinazione finale, ovvero la punta più occidentale del Regno Unito.

Del resto ho una fissa per i punti più estremi e la Cornovaglia ne vanta addirittura due: il punto più a Ovest e quello più a Sud della Gran Bretagna.

Ma prima ci attendono diverse tappe perché il viaggio questa volta dev’essere necessariamente lento, a misura di donna gravida, enormemente appesantita e stanca.

Ci fermiamo a Lyme Regis, sulla Jurassic Coast, per accontentare il paleontologo in erba….

A Lyme Regis sulla Jurassic Coast della Cornovaglia
A Lyme Regis sulla Jurassic Coast della Cornovaglia

… e ci lasciamo sorprendere dal fenomeno della marea di St.Michael’s Mount, il gemello del più ben noto Mont Saint Michel francese.

St.Michael’s Mount è il gemello di Mont Saint Michel
St.Michael’s Mount è il gemello di Mont Saint Michel

Trascorriamo bellissime giornate in fattoria, per svegliarci con il belato delle pecore e per dare il latte ai cuccioli.

 

Cornovaglia I 2012 292
Cornovaglia 6: le pecore della Cornovaglia
Cornovaglia I 2012 294
Cornovaglia 7
Cornovaglia I 2012 356
Cornovaglia 8
Cornovaglia Maggio 2012 059
Cornovaglia 9: dare il latte da bere alle pecore
Cornovaglia Maggio 2012 092
Cornovaglia 10

In Cornovaglia sulle orme di Re Artù

Seguiamo le orme di Re Artù che ci conducono alle rovine del suggestivo castello di Tintagel.

Re Artù e il castello di Tintagel
Re Artù e il castello di Tintagel
Scogliere e mare bellissimo in Cornovaglia
Scogliere e mare bellissimo in Cornovaglia

Passiamo momenti splendidi a fare il pieno di sole in spiagge solitarie che si affacciano su un mare dai colori mediterranei ma dalla temperatura quasi artica.

Che spiaggia! Ma la temperatura è artica!
Che spiaggia! Ma la temperatura è artica!
Cornovaglia I 2012 316
Cornovaglia 14
Cornovaglia I 2012 324
Cornovaglia 15
Cornovaglia I 2012 181
Cornovaglia 16
Cornovaglia I 2012 176
Cornovaglia 17

Troviamo comunque un modo originale per entrare in acqua.

Cornovaglia I 2012 191
Cornovaglia 18

Picnic e giochi nella sabbia per divertirci e postare un paio di scatti che mettano finalmente a tacere le critiche di chi ci dice: “Ma voi questi poveri bambini non li portate mai al mare?”.

Cornovaglia I 2012 349
Cornovaglia 19
Cornovaglia I 2012 335
Cornovaglia 20
Cornovaglia Maggio 2012 177
Cornovaglia 21

E finalmente arriviamo a Land’s Land. Letteralmente “Fine della Terra”. Già il nome dice tutto.

Ultima lingua di terra che si protende verso il mare.

Cornovaglia I 2012 104
Cornovaglia 22: Land’s End
Cornovaglia I 2012 094
Cornovaglia 23
Cornovaglia I 2012 083
Cornovaglia 24
Cornovaglia I 2012 080
Cornovaglia 25
Cornovaglia I 2012 092
Cornovaglia 26

E la carica emotiva è incredibile, non riesco a contenerla. Mille pensieri che si azzuffano nella mente e non trovano spazio per sedimentare.

E alla fine scoppio in un pianto che non è semplice commozione. E’ gioia, paura, aspettativa, senso di responsabilità, voglia di leggerezza, anche e soprattutto fisica.

Un pianto liberatorio di chi ha vinto una battaglia.

Di chi, nonostante tutto, alla meta ci è arrivato.

Senso fisico e figurato che si mescolano e si confondono.

Una bimba nella pancia che si rotola felice.

La accarezzo e sotto voce le prometto che un giorno qui, in cima a questa scogliera, ci torneremo.

Cornovaglia I 2012 089
Cornovaglia 27

E per allora saremo davvero in cinque.

 

https://i1.wp.com/www.viaggiatore.com/wp-content/uploads/2014/10/Cornovaglia-Maggio-2012-081.jpg?fit=700%2C525https://i1.wp.com/www.viaggiatore.com/wp-content/uploads/2014/10/Cornovaglia-Maggio-2012-081.jpg?resize=150%2C80Letizia DorinziViaggiare in famigliabambini,Cornovaglia,Europa,fattoria,Gran Bretagna,volo low costUn maggio piovoso come dalle nostre parti ormai accade spesso. Un pancione di sei mesi. Due bambini di 4 e 5 anni in preda a precoci gelosie. In fuga coi bambini in Cornovaglia con un volo low cost Un solo desiderio: combinare questi tre elementi a prima vista inconciliabili e riuscire a organizzare...comunità di viaggiatori