In Senegal la nostra famiglia, due adulti e due bambini, in formazione completa, a trovare i parenti nel mese delle pioggie, agosto, appunto. Fantastico! ma eravamo preparati.

DSCF3393
colazione a casa di nonna, Touba, Senegal
DSCF3300
dopo pranzo da amici, Touba, Senegal

Per un mese.

Siamo stati ospiti da amici e parenti, più di tre giorni di fila e non puzzavamo come i pesci, nonostante il detto italiano. Si vede che in Senegal il pesce puzza in modo diverso, dura di più, insomma.

Adattarsi è d’obbligo, adattarsi al caldo soffocante, alla terra che scotta, al ventilatore perennemente acceso  (finchè non salta la luce), all’acqua che va e viene e ci si sciacqua con i secchi.

Ma le donne sono sempre ben curate, cambiano vestito mattina e sera, profumate a acconciate per tutte le occasioni quotidiane, anche solo per andare al mercato.

DSCF3365
fuori dalla Moschea, aspettando di entrare, Senegal

Adattarsi agli spazi comuni soprattutto, alle camere invase dai bambini e ai conoscenti che passano per due chiacchere e un saluto, non si programma di vedersi con gli amici in Africa, non ci si telefona per organizzarsi per un pranzo, si passa e si rimane fino a sera

CONDIVIDERE è la parola magica dove il poco è per tanti, senza pianti ma con molti sorrisi,

si mangia tutti insieme, colazione seduti sul tappeto a piedi scalzi, caffè touba, latte in polvere, baguette con crema di cacao o margherina spalmata e zucchero,

nel cortile piastrellato c’è il pozzo per l’acqua e si fanno le telefonate ai nonni con molta nostalgia, qui si mangia troppo piccante, troppa cipolla e non ci sono i miei giochi, si lamenta il Bambino Grande.

DSCF3405
il cortile della nonna Aida, Touba, Senegal

e il cielo verso sera è così

DSCF3452
Saly, lungomare, Senegal
DSCF3378
fedeli in visita durante il Ramadam, Touba, Senegal

(si la gente è DAVVERO sopra il tetto del pulmino)

 Ma (e c’è un ma)

ogni tanto un bungalow come si deve, contrattando per il prezzo con il lusso dell’aria condizionata e zanzariere funzionanti e una piccola piscina privata modello resort in africa per turisti africani

DSCF3474
tuffi in piscina a Saly, Senegal

 

Ma la più bella è l’ultima Guest House.

Una camera spartana da dividere tutti insieme per risparmiare, da una parte una finestrina con dietro degli alberi così

DSCF3534
Toubab Djelao, Senegal

 

e dall’altra parte una terrazza con conchiglie incastonate ovunque insieme a vento e sole e si vedeva questo panorama:

DSCF3528
pescatori sulla spiaggia, Toubab Djelao, Senegal

Con i pescatori che verso sera vanno a pescare, tutta la notte nell’oceano con barchette piccoline.

E questo era il tramonto ogni sera dalla nostra camera.

DSCF3609
tramonto, Toubab Djelao, Senegal

Pas mal dove dormire, no?

 

 

 

https://i1.wp.com/www.viaggiatore.com/wp-content/uploads/2014/10/DSCF3365.jpg?fit=700%2C525https://i1.wp.com/www.viaggiatore.com/wp-content/uploads/2014/10/DSCF3365.jpg?resize=150%2C80Paola C.Viaggiare in famigliaAfrica,Senegal,viaggi con famigliaIn Senegal la nostra famiglia, due adulti e due bambini, in formazione completa, a trovare i parenti nel mese delle pioggie, agosto, appunto. Fantastico! ma eravamo preparati. Per un mese. Siamo stati ospiti da amici e parenti, più di tre giorni di fila e non puzzavamo come i pesci, nonostante il...comunità di viaggiatori