In una piccola valle nel lato lucchese dei monti pisani va in scena da quasi trent’anni ogni primavera la Mostra delle Antiche Camelie della Lucchesia

Camelie secolari

S.Andrea di Compito visto dalla cima della torre di osservazione

Era infatti l’aprile del 1989 quando un gruppo di appassionati di questo magnifico fiore di origine orientale decise che i bei borghi medievali di S.Andrea di Compito e di Pieve di Compito, frazioni del comune lucchese di Capannori, sarebbero stati per qualche giorno all’anno una mini capitale delle camelie.
C’è un motivo se la mostra si svolge proprio qui: fin dalle prime edizioni le camelie in mostra non sono solo quelle trasportate fin qui dai vivaisti (che le mettono in vendita per la gioia dei visitatori) ma soprattutto quelle ben piantate nel terreno, a volte da secoli, delle magnifiche ville antiche della zona. Insomma è il particolare microclima la ragione della scelta di questo luogo inconsueto per una mostra così importante.

La mostra delle camelie si svolge in un percorso pedonale per il borgo

Alcune antiche camelie nel giardino di villa Borrini

Al visitatore della mostra viene offerto così un percorso a piedi che si snoda per le viuzze del paese passando per curati giardini delle ville e nei cortili delle case. Quest’anno siamo andati il 2 aprile, ultimo giorno della mostra iniziata il 24 marzo, in una magnifica giornata di Pasquetta. Aria fresca e tersa (siamo comunque a 150 metri sul livello del mare) e sole vivace hanno reso la giornata molto piacevole. Ben 12 punti di interesse sono stati allestiti nel percorso. C’è da dire che la mostra delle camelie fornisce anche una buona scusa per assaporare questo pezzo di Toscana minore incastonata in mezzo ai monti tra Pisa e Lucca. Abbiamo così visto l’Antica Chiusa Borrini, dove è coltivata anche la Camellia Sinensis L., la pianta del tè, la cui piccola e selezionata produzione era disponibile per l’acquisto. Ci siamo arrampicati sull’antica torre di segnalazione dalla cui cima si ha un panorama magnifico sui monti circostanti e sulla piana di Lucca.

L’antica torre di segnalazione e campanile vista da un giardino privato

Abbiamo ammirato la camelia vecchia di cinque secoli del giardino della villa Torregrossa nel centro del borgo di S.Andrea. Forse fu proprio per la sua posizione (o per l’antica camelia?) che i tedeschi nella seconda guerra mondiale la scelsero come sede del loro comando impegnato nella costruzione della linea Gotica, che passava proprio qui vicino.  Data dal 1830 invece la collezione di antiche camelie del giardino della settecentesca villa Borrini. Fu soprattutto la passione di Angelo Borrini, medico oculista del duca di Lucca, Carlo Lodovico di Borbone, che alimentò questa collezione di esemplari rari, raccolti grazie ai suoi rapporti con i più importanti giardinieri del suo tempo.

Il Camelieto di S.Andrea di Compito

Non si può poi non citare il Camellietum Campitese, un’area con un microclima perfetto per le camelie in cui sono ormai più di 1000 le cultivar antiche tutelate e protette. E’ un vero orto botanico dedicato alle camelie, inaugurato nel 2005 tra gli altri da una delegazione giapponese con a capo il signor Kotaro Tanimoto, presidente dell’Exporter’s Tea Association di Shizuoka.

Un albero di camelia nell’antica chiusa Borrini

Il Cameilieto è visitabile tutto l’anno tramite prenotazione al Centro culturale compitese segreteria Mostra Antiche Camelie della Lucchesia: 0583 977188 e  366 2796749 info@camelielucchiesia.it 

L’accesso al borgo durante la mostra è interdetto alle auto private che possono esser lasciate in un grande parcheggio a valle dove è disponibile un servizio di bus navetta che in pochi minuti trasporta i visitatori all’inizio del percorso di visita. Il costo del biglietto quest’anno era di 7€ comprensivo di quota di accesso alla mostra.

Altre informazioni sulla Mostra delle Antiche Camelie:

 

https://i1.wp.com/www.viaggiatore.com/wp-content/uploads/2018/04/borgo-delle-camelie-lucchesia.jpg?fit=700%2C525https://i1.wp.com/www.viaggiatore.com/wp-content/uploads/2018/04/borgo-delle-camelie-lucchesia.jpg?resize=150%2C80Rodolfo Due'In evidenzaMostrecamelie,fiori,Italia,primavera,ToscanaIn una piccola valle nel lato lucchese dei monti pisani va in scena da quasi trent'anni ogni primavera la Mostra delle Antiche Camelie della Lucchesia.  Camelie secolari Era infatti l'aprile del 1989 quando un gruppo di appassionati di questo magnifico fiore di origine orientale decise che i bei borghi medievali di...comunità di viaggiatori